Loading..

Campania in cammino

Trekking e Outdoor

Costiera Amalfitana - Sorrentina

Escursione a Punta Campanella, ai confini della Penisola

Il Sentiero, che inizia dalla piazza principale di Termini, frazione di Massa Lubrense, offre splendide viste sull’affascinante Cala Mitigliano, Capri e il golfo di Napoli. Attraversando paesaggi rurali ed uliveti, atmosfere romantiche si cammina fino ad incontrare una torre medievale e alcuni resti di mura romane e un moderno faro. Da qui si inizia a salire verso il Monte San Costanzo dove sorge il Monastero San Costanzo, punto di snodo dal quale è possibile prendere le scale che portano al punto di partenza o continuare a scendere sul sentiero che dopo un tratto in piano conduce lungo il lato est del Monte San Costanzo e termina nella piazza principale di Nerano (Borgo di Massa Lubrense).

Difficoltà: Media
Lunghezza: 7,5 km
Dislivello: +/- 550 m
Durata: 4 h

Il percorso può essere svolto in maniera privata, secondo le tariffe indicate, oppure in aggregazione ad un gruppo con tariffa diversa (da quotare).

Campi Flegrei

Escursione  Montenuovo – Lago d’Averno, Pozzuoli

Il Montenuovo è il più giovane vulcano d’Europa, nato nel 1538. Le pendici del vulcano sono ricoperte da boschi di pino e di leccio, oltre che da una rigogliosa macchia mediterranea, mentre nel cratere si può osservare il fenomeno dell’inversione vegetazionale. Dalla cima del vulcano un sentiero scende vero il Lago d’Averno, l’unico lago d’acqua dolce dei Campi Flegrei, il più ricco di avifauna migratoria e nidificante, con l’adiacente Lago Lucrino (di natura salmastra). Insieme, i due laghi, formano un complesso ambientale e archeologico di straordinario valore.

Lunghezza: 4 km
Difficoltà: turistico
Dislivello: 180 metri
Durata: 3 ore

Il percorso può essere svolto in maniera privata, secondo le tariffe indicate, oppure in aggregazione ad un gruppo con tariffa diversa (da quotare).

Irpinia

Escursione in risalita verso il Monte Cervialto

Questo percorso è un fuori pista senza sentiero e ricco di spunti fotografici e panoramici. Partendo dalla piana del Migliato, in risalita lungo una dorsale di cresta che conduce quasi in località Toppa dei Canti, anziché girare verso Monte Cervarulo, si segue una dorsale boschiva che prosegue verso una delle creste più panoramiche ed entusiasmanti del Cervialto.
Raggiunta la in vetta e ammirato lo straordinario spettacolo della natura, si scende lungo una nuova direttissima di cresta che conduce fino ad un bosco misto di cerro, faggio e acero dove un canalone di foglie porta alla strada principale per il piano Migliato.

Lunghezza: 8 km
Difficoltà: media
Dislivello: 644 metri
Durata: 5 h

Il percorso può essere svolto in maniera privata, secondo le tariffe indicate, oppure in aggregazione ad un gruppo con tariffa diversa (da quotare). 

Città di Salerno

Il Sentiero del Principe, uno sguardo sulla città di Salerno
Il Sentiero del Principe è un percorso che si dispiega tra centro storico e tratti boschivi, che inizia dal Duomo di San Matteo per poi salire verso il Monastero di Montevergine. Costeggiando il Castello Arechi si giunge alla Collina di Saragnano, una balconata naturale che si affaccia sul panorama circostante. Proprio questa collina ospita il punto focale del percorso, che è sicuramente la Cornice del Principe, una vera e propria finestra che offre una vista mozzafiato sulla città e sul Golfo, forse testimonianza di un’antica cappella.

Lunghezza: 5,5 km
Difficoltà: facile
Dislivello: 250 metri
Durata: 4 h

Il percorso può essere svolto in maniera privata, secondo le tariffe indicate, oppure in aggregazione ad un gruppo con tariffa diversa (da quotare).

Gole di Caccaviola

Il sentiero delle Gole di Caccaviola, si snoda in una valle nata dall’erosione e dalla forza dell’acqua del fiume Titerno. Scavata nella roccia calcarea, non è solo bella da ammirare, non è soltanto una delle tante meraviglie della natura, ma consente di effettuare un’escursione molto avventurosa ed emozionante. Il percorso dura dalle quattro alle sei ore circa e inizia nell’alveo del fiume con una discesa di trenta metri sotto una cascata scrosciante. Si continua tra tuffi e passeggiate in un incantevole canyon stretto tra alte pareti. Le Gole di Caccaviola offrono due percorsi tra cui poter scegliere: quello “avventura“, in via Ferrata nella Gola di Caccaviola, e quello “Canyoning”, da fare con la muta e tutte le attrezzature necessarie.

Partenza: Cusano Mutri
Località di arrivo: Cusano Mutri
Lunghezza: 2,5 km circa, 6 ore circa
Grado di difficoltà: medio/alta

Sentiero degli Dei

Il Sentiero degli Dei è un percorso naturalistico che si snoda lungo la Costiera Amalfitana e la Costiera Sorrentina, partendo da Agerola e terminando a Positano. Il nome con cui viene chiamato questo percorso naturalistico allude alla bellezza divina dei luoghi che attraversa e alle leggende secondo le quali le divinità greche passarono proprio di qui per salvare Ulisse dalle sirene che si trovavano sull’isola de Li Galli. Il punto di partenza del Sentiero degli Dei è a Bomerano, una frazione di Agerola, antico borgo della Costiera Amalfitana e l’arrivo è Nocelle, una frazione di Positano sul Monte Pertuso. Il percorso è considerato tra i più belli del mondo.

Partenza: Agerola o Praiano
Località di arrivo: Nocelle, frazione di Positano
Lunghezza: 8 km circa, 4 ore e mezza circa di cammino
Grado di difficoltà: lieve. Sconsigliato a chi soffre di vertigini

Costa del Cilento - Palinuro

Si tratta di un percorso adatto a qualsiasi grado di preparazione, potendosi adattare nella distanza e tempo di percorrenza. Con un dislivello moderato, solo 210 mt, ci permette di godere di una splendida macchia mediterranea in prossimità della falesia di Palinuro, di una bella spiaggia e di avvicinare il celebre Arco Naturale e lo scoglio del Mingardo. Il percorso integrale prevede inizialmente una partenza dalla spiaggia che si distende a Nord di Palinuro, da percorrere per circa un km fino alla zona del Porto. Da qui è possibile salire sul promontorio di Palinuro attraverso un comodo stradello che prima nella zona esterna, poi al faro consente di ammirare il panorama dell’intera costa.
Il percorso prosegue nella parte sud del promontorio, digradando fino ad affacciarsi all’Arco Naturale.
È possibile ridurre notevolmente la distanza tagliando la parte iniziale e/o finale del percorso e terminare la camminata con una breve passeggiata nel cuore di Palinuro.

Partenza: Palinuro
Località di arrivo: Palinuro
Lunghezza: 15 km circa, 5 ore circa
Grado di difficoltà: facile

Sentiero della Valle delle Ferriere

La Valle delle Ferriere è un percorso che dai Monti Lattari discende verso Amalfi attraversando boschi di felci e costeggiando ruscelli. Il nome deriva dalla presenza di ruderi di ferriere di origine medievale, strutture usate per la lavorazione del minerale. Il sentiero parte da Pontone, frazione del Comune di Scala e termina direttamente ad Amalfi. Il percorso non è faticoso e si sviluppa tra boschi, ruscelli e cascate oltre che le rapide del Rio Canneto. Questo un tempo era utilizzato come forza motrice dei mulini delle antiche cartiere, dove era creata la famosa carta di Amalfi. Oggi la carta è ancora molto richiesta e alcuni esemplari possono essere visti al Museo della Carta di Amalfi. Nella valle si possono ancora oggi visitare i ruderi delle vecchie cartiere risalenti al XII secolo.

Partenza: borgo di Pontone, frazione di Scala
Località di arrivo: Amalfi
Lunghezza: 5 km circa, 3 ore e circa
Grado di difficoltà: facile

Richiesta Informazioni

    Seleziona il Sentiero




    * Questo sito è protetto da reCAPTCHA e la Privacy Policy e Terms of Service di Google.

    Campania in Cammino

    Iscriviti alla nostra mailing list

      it_ITItaliano