Loading..

Cusano Mutri

Rientrato nella lista dei borghi più belli d’Italia e situato nel Parco Regionale del Matese, Cusano Mutri è un luogo che merita di essere scoperto, visitato in tutti i suoi angoli.

Ci troviamo in Campania, nella provincia di Benevento, a 450 metri sul livello del mare.

Un borgo medievale abitato da circa 4000 persone, con un territorio che disegna luoghi selvaggi, paesaggi dolci, laghi dalle acque limpide e valli e montagne a fare da cornice.

Storia, arte e aree naturali a parte, Cusano Mutri è famosa anche per la Sagra dei funghi che è uno degli eventi più importanti della Campania e si svolge l’ultimo weekend di settembre per circa tre settimane. La sagra di Cusano, oltre all’offerta delle bontà gastronomiche locali, è legata anche all’organizzazione di escursioni, visite, mostre, esibizioni ed eventi musicali.

Un altro fiore all’occhiello del borgo è l’Infiorata. Da oltre un secolo, nel giorno del Corpus Domini, è tradizione infiorare le vie, le piazze e le chiese di tutto il paese. La pratica dell’infiorare dà vita a vere e proprie opere d’arte che durano solamente fino a sera, quando vengono spazzate via dal passaggio della Solenne Processione del Sacramento. L’infiorata è una tradizione religiosa, profondamente radicata nella comunità locale.

Oltre al paesaggio incantato, all’aria fresca e al fascino medioevale, Cusano Mutri si caratterizza anche per la presenza di grotte, gole di straordinaria bellezza e tanti sentieri da percorrere. La Gola di Caccaviola si trova a 7 chilometri da Cusano. Si tratta di un percorso abbastanza lungo che ha inizio con una discesa in fiume da 30 metri da togliere il fiato. Poi spazio al divertimento, tra tuffi e camminate nello stretto canyon scavato dalla forza erosiva dell’acqua.  Con le sue cascate e piscine naturali, la Gola di Caccaviola è una delle forre più spettacolari d’Italia. Le Gole di Conca Torta, invece, si trovano vicino al centro storico di Cusano Mutri, proprio lungo il torrente Reviola. Queste si esplorano grazie ad un percorso avventuroso che si articola tra rocce calcaree, cascate, salti sul letto del fiume.

Lo spirito di avventura, la passione per la storia medievale e per le tradizioni radicate che sono il riflesso dell’anima di una comunità che vuole raccontarsi.

La voglia di vivere un’esperienza totale che abbracci la natura, l’arte, il divertimento, la meraviglia legata alla scoperta. Sono questi i requisiti necessari per andare a Cusano Mutri, un gioiello campano da ammirare, vivere e custodire nel cuore.

Campania in Cammino

Cusano Mutri

Storia, arte e aree naturali a parte, Cusano Mutri è famosa anche per la Sagra dei funghi che è uno degli eventi più importanti della Campania e si svolge l’ultimo weekend di settembre per circa tre settimane. La sagra di Cusano, oltre all’offerta delle bontà gastronomiche locali, è legata anche all’organizzazione di escursioni, visite, mostre, esibizioni ed eventi musicali.

Un altro fiore all’occhiello del borgo è l’Infiorata. Da oltre un secolo, nel giorno del Corpus Domini, è tradizione infiorare le vie, le piazze e le chiese di tutto il paese. La pratica dell’infiorare dà vita a vere e proprie opere d’arte che durano solamente fino a sera, quando vengono spazzate via dal passaggio della Solenne Processione del Sacramento. L’infiorata è una tradizione religiosa, profondamente radicata nella comunità locale.

Oltre al paesaggio incantato, all’aria fresca e al fascino medioevale, Cusano Mutri si caratterizza anche per la presenza di grotte, gole di straordinaria bellezza e tanti sentieri da percorrere. La Gola di Caccaviola si trova a 7 chilometri da Cusano. Si tratta di un percorso abbastanza lungo che ha inizio con una discesa in fiume da 30 metri da togliere il fiato. Poi spazio al divertimento, tra tuffi e camminate nello stretto canyon scavato dalla forza erosiva dell’acqua.  Con le sue cascate e piscine naturali, la Gola di Caccaviola è una delle forre più spettacolari d’Italia. Le Gole di Conca Torta, invece, si trovano vicino al centro storico di Cusano Mutri, proprio lungo il torrente Reviola. Queste si esplorano grazie ad un percorso avventuroso che si articola tra rocce calcaree, cascate, salti sul letto del fiume.

Lo spirito di avventura, la passione per la storia medievale e per le tradizioni radicate che sono il riflesso dell’anima di una comunità che vuole raccontarsi.

La voglia di vivere un’esperienza totale che abbracci la natura, l’arte, il divertimento, la meraviglia legata alla scoperta. Sono questi i requisiti necessari per andare a Cusano Mutri, un gioiello campano da ammirare, vivere e custodire nel cuore.

Richiesta Informazioni




    * Questo sito è protetto da reCAPTCHA e la Privacy Policy e Terms of Service di Google.

    Campania in Cammino

    Iscriviti alla nostra mailing list

      it_ITItaliano